Link utili

Servizi per animali

Zone Limitrofe

Il Monregalese - Dalle Alpi al Mare

Mondovì (559 m) è città con più cuori: c'è la parte alta, Piazza, un tempo sede di municipio, università, collegi, carceri: oggi, riscoperta e rivitalizzata, soprattutto dalle presenze di artigiani, la parte bassa, con i quartieri Breo, Piandellavalle e Carassone con gli straordinari portici, infine l'Altipiano, dall'altra parte del fiume Ellero, zona residenziale e di espansione urbanistica.

Da Piazza una passeggiata di circa un'ora (percorribile anche in bicicletta o a cavallo) conduce a

Vicoforte (598 m), piccolo paese reso famoso dal santuario Regina Montis Regalis e dalla Fiera della Madonna, che ogni anno richiama oltre un milione di visitatori. La costruzione di questo edificio religioso risale al 1596 su progetto di Ascanio Vitozzi intorno a un pilone, venerato per una leggenda: colpita da un cacciatore, l'icona della Madonna sanguinò. La gigantesca cupola ellittica, opera del Gallo (decorata all'interno con il più grande affresco esistente a tema unico, la Gloria di Maria, su 6032 m2) venne terminata nel 1733.

Lasciata Vicoforte si prosegue in direzione di Ceva (388 m), in Valle Tanaro, Proseguendo verso Garessio, una sosta merita Bagnasco (483 m), paese del Bal do Sabre, danza di origini saracene, che qui fecero numerose incursioni, lasciando in eredità nomi e alcuni prodotti della terra.

A Garessio (581 m), cittadina dove sgorgano le fonti San Bernardo, in alta Valle Tanaro, meritano una visita il santuario di Valsorda (1924, prima cupola in cemento armato in Italia) E l'oratorio di San Rocco.

Risalendo la SS28 si arriva a Ormea (736 m), centro delle Alpi del Mare, proseguendo si raggiunge Valcasotto (966 m), dove si trova il castello reale dei Savoia.